Memoria di James Nachtwey, Palazzo Reale

[…] dovremmo smettere di definirlo un “fotografo di guerra”.
Bisogna vedere in lui un uomo di pace, uno che per desiderio di pace va in guerra e si espone…per creare la pace, partendo da un odio sconfinato per la guerra e da un amore sconfinato per gli esseri umani.

Wim Wenders (Laudatio per J. Nachtwey ,Dresda, 2012)

A Milano, nelle sale di Palazzo Reale, la più grande retrospettiva sul lavoro di James Nachtwey dal titolo Memoria, prima tappa internazionale di un tour che porterà le sue fotografie all’interno dei più importanti musei al mondo. Curata da Roberto Koch e dallo stesso James Nachtwey, l’esposizione è promossa e prodotta dal Comune di Milano – Cultura, Palazzo Reale, Civita, Contrasto e GAmm Giunti e resterà aperta fino al 4 marzo 2018.

All’interno della mostra una selezione di ben 200 immagini, fotografie di piccoli e grandi formati a colori e in bianco e nero che rimangono come sospesi alle pareti delle sale. In un allestimento intimo ed essenziale, organizzato in 17 sezioni, si ripercorrono le guerre, i disastri ambientali e le conseguenze delle azioni disumane che hanno caratterizzato la storia dell’uomo dei nostri tempi e di cui James Nachtwey è stato testimone.

IMG_20180104_191420

Considerato universalmente l’erede di Robert Capa, Nachtwey ha documentato gli eventi più significativi della storia degli ultimi quarant’anni: dalla caduta del muro di Berlino del 1989 alla liberazione del Sudafrica dall’apartheid (1990), alla New York dell’11 settembre 2001. Una lezione di storia aperta a tutti, un percorso attraverso le fotografie che coinvolge lo spettatore e lo rende partecipe del dolore che traspare da questi scatti, sia questo il dolore di una madre che ha perso il proprio figlio, quello di una madre che è costretta a vedere i propri figli soffrire o il dolore di una guerra che colpisce e mette in ginocchio intere nazioni. Ed è proprio questa la forza di una mostra di questo calibro che nel panorama internazionale rappresenta una testimonianza per tutti coloro che vi assistono.

“I have been a witness, and these pictures are my testimony. The events I have recorded should not be forgotten and must not be repeated”.

Per questo ed altri motivi Memoria “non è solo la ragione di una bellissima mostra d’arte, ma anche la rappresentazione grafica di un impegno di civiltà, di un impegno per la pace”. Un impegno verso l’uomo perché capisca la sua storia e impari dagli errori che sono stati commessi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

MEMORIA | 1 Dicembre 2017 – 4 Marzo 2018
Palazzo Reale, Milano

Ticket: intero € 12, ridotto € 6-10

Info: http://www.palazzorealemilano.it

Annunci