L’altro sguardo. Fotografie italiane 1965 – 2015, Triennale di Milano fino

Alla Triennale di Milano una mostra tutta al femminile in cui sono raccolte più di centocinquanta fotografie provenienti dalla collezione Donata Pizzi, scatti di donne di ieri e di oggi che si sono distinte nel panorama fotografico italiano.

anna-di-prospero_self-portrait-with-my-mother-2011

©Anna Di Prospero – Self portrait with my Mother, 2011

La mostra, la prima nata dalla partnership tra la Triennale di Milano e il MuFoCo (Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello), porta alla luce il lavoro di una cinquantina di fotografe, indagando e approfondendo la storia della fotografia italiana degli ultimi cinquant’anni. L’esposizione a cura di Raffaella Perna presenta le immagini secondo un flusso temporale che trasporta lo spettatore dagli scatti pionieristici realizzati da artiste quali per esempio Paola Agosti, Carla Cerati e Letizia Battaglia alle fotografie sperimentali di Marina Ballo Charmet, Silvia Camporesi, Luisa Lambri e tante altre. Ad essi si uniscono testi introduttivi, libri fotografici provenienti dalla medesima collezione e nella prima sala è presente un’installazione dal titolo “Parlando con voi“, prodotta su idea di Giovanni Gastel e AFIP Internation, in cui la presenza di schermi permette allo spettatore di vedere e ascoltare diverse interviste inedite realizzate alle singole fotografe intervallate dalle rispettive fotografie e pubblicazioni.

©Allegra Martin, Doublebind 03, 2014

©Allegra Martin, Doublebind 03, 2014

Penso che la mostra sia un’occasione per venire a contatto con gli scatti di fotografe ancora oggi troppo poco conosciute, un “altro sguardo” rivolto al mondo della fotografia che vuole far trasparire l’impegno profuso da queste artiste, uno sguardo che indaga le relazioni affettive e le storie di denuncia sociale, uno sguardo che si distingue tra tanti altri.

L’altro sguardo. Fotografie italiane 1965-2015
5 ottobre 2016 – 8 gennaio 2017
Milano,Triennale di Milano
Costo: 6/10 euro

Annunci