Luigi Ghirri – La scoperta del mondo,la scoperta dello sguardo, GALLERIA CONCEPTUAL fino al 18/12

Quando si parla di fotografia si finisce sempre per parlare di Luigi Ghirri, uno tra i maggiori capisaldi della fotografia del novecento. La Galleria Conceptual di Bergamo è lieta di ospitare “La scoperta del mondo, la scoperta dello sguardo”, un’esposizione che presenta una selezione di fotografie vintage che ripercorrono le fasi salienti  dell’artista negli anni 70’ nelle rispettive serie  : Kodacrome, Colazione sull’ Erba e Diaframma 1/125 luce naturale.

@ eredi Luigi ghirri.

@ eredi Luigi ghirri.

Il fotografo emiliano che ha ispirato generazioni di fotografi utilizza il mezzo fotografico per osservare la realtà e allo stesso tempo, partendo dall’indagine del linguaggio artistico, va alla ricerca dell’immagine vera delle cose; per questo nella semplicità dei suoi scatti nulla è banale o scontato ma è tutto un processo poetico e ricercato “per dare al nostro sguardo sul mondo uno sguardo successivo, per non dimenticarlo, per capirlo o, forse, solo per la gioia di rivederlo”.

Su Ghirri lo scrittore Gianni Celati, suo amico e compagno di strada in molti progetti, ha scritto che la scoperta dello sguardo è forse il fenomeno più importante delle arti visive moderne, e che essa consiste in una consapevolezza della percezione e insieme dell’immaginazione che trova nella fotografia uno strumento ideale.

«È difficile dire perché una stanza, le pietre di una strada, un angolo di un giardino mai visto, un muro, un colore, uno spazio, una casa diventino improvvisamente famigliari, nostri», scrive nel 1989: «Sentiamo che abbiamo abitato questi luoghi, una sintonia totale ci fa dimenticare che tutto questo esisteva e continuerà ad esistere al di là dei nostri sguardi».

14 ottobre – 18 dicembre
Galleria Conceptual,
via Borfuro 8 Bergamo

Annunci