L’Isola delle Torri. Tesori dalla Sardegna nuragica – Museo Civico Archeologico, Milano

Dopo l’allestimento nello Spazio San Pancrazio a Cagliari e al Museo Pigorini di Roma, dallo scorso 7 maggio è possibile visitare a Milano la mostra “L’Isola delle Torri. Tesori dalla Sardegna nuragica“, ospitata presso gli spazi del Museo Civico Archeologico fino al 29 novembre. Il percorso espositivo, curato dal soprintendente regionale Marco Minoja e dalle archeologhe della soprintendenza Gianfranca Salis e Luisanna Usai, è stato organizzato in concomitanza all’Expo, e si propone di presentare al pubblico una delle più importanti ricchezze dell’isola italiana: i nuraghi.

G. Berengo Gardin - l'Isola delle torriI nuraghi sono costruzioni che risalgono all’età del bronzo e del ferro, il cui nome significa “mucchio di pietre”; queste strutture, di cui ne sono sopravvissute circa settemila esemplari, costellano tutto il territorio sardo. I nuraghi sono caratterizzati da diverse dimensioni e forme geometriche le cui funzioni furono sicuramente molteplici, come per esempio, quella legata al mondo sacrale.

L’esposizione è ricca di reperti, quadri informativi, mappe, diversi video, e vanta la presenza di un’installazione che permette di esplorare virtualmente le caratteristiche del famoso complesso statuario di arenaria proveniente da Mont’e Prama (In provincia di Oristano). Congiuntamente, questi elementi, consentono di mostrare in modo dettagliato gli aspetti fondamentali della civiltà nuragica: dagli elementi architettonici a quelli economici, sino a quelli legati agli usi e costumi e soprattutto al mondo sacro.

Affiancata a questa esposizione, è presente una retrospettiva del grande fotografo Gianni Berengo Gardin, costituita da quindici fotografie in bianco e nero selezionate dagli scatti esposti per la mostra la “Sardegna preistorica. Nuraghi a Milano” organizzata nel 1985 presso i giardini pubblici di via Palestro.

6 Maggio – 29 Novembre
Museo Civico Archeologico, Milano
Orario: da martedì a domenica: 9.00 -17.30
Annunci