Amore e Psiche, Monza

Nella giornata del primo Maggio finalmente sono riuscita ad andare a vedere la mostra “Amore e Psiche, la favola nell’anima” presso il serrone della Villa Reale a Monza. Giunta in tale sede il 24 gennaio, dopo il successo ottenuto presso Palazzo Te a Mantova e Palazzo Barolo a Torino , la mostra chiuderà tra pochissimi giorni, il 4 Maggio.

Amore e Psiche, Monza

Amore e Psiche, Monza

L’iniziativa, curata da Elena Fontanella, trova, in questa città, un ulteriore appoggio tematico nella Rotonda Appiani. Questa venne costruita nel 1790 da Piermarini e successivamente affrescata da Andrea Appiani, che su consiglio di Giuseppe Parini decise di prendere ispirazione dal tema mitologico di Amore e Psiche. Non potevo perdermela, visto che amo il tema proposto e avevo letto che sarebbero state presenti opere di artisti quali  Palma il Vecchio, Tintoretto, Tiepolo, Auguste Rodin e Salvador Dalì. Non avevo letto recensioni perchè non volevo rovinarmi la sorpresa, ma le aspettative erano alte…il tema stesso è molto complesso e le opere che ne prendono spunto sono veramente tante. Ma le aspettative sono state soddisfatte? Sì e no…

Amore e Psiche, Monza

Lo spazio adibito per la mostra è molto carino, buoi, con le luci soffuse e direzionate in presenza delle opere che sono distribuite in modo uniforme su tutte le pareti: ogni dipinto, ogni scultura o disegno presente ha uno spazio proprio. Tra capolavori archeologici della Magna Grecia, dell’arte imperiale romana e i rinomati dipinti, sulla parete di destra, spiccano delle tele sopra le quali è stampata, in breve, la storia di Amore e Psiche narrata da Apuleio nelle Metamorfosi. Ma anche uno spazio così piacevole può avere i suoi difetti, per mia sfortuna non sono riuscita a vedere un dipinto perchè probabilmente si erano fulminate le luci, o almeno spero sia questa la spiegazione perchè il quadro era in totale ombra e sono riuscita a vedere solamente le sagome dei soggetti.

Amore e Psiche, Monza

Amore e Psiche, Monza

Il percorso, che inizia con un’opera di Salvator Dalì, prosegue con dipinti quali la “Venere” (1528) di Palma il Vecchio; “l’Origine di Amore” (1562) di Tintoretto; “Amore e Psiche” di Antonio Canova; i disegni di Francesco Hayez;  “Bacco e Cerere”(1752) di Tiepolo; “Ebe” di Bertel Thorvaldsen…

Amore e Psiche, Monza

Amore e Psiche, Monza

Dai colori della Venere di Jacopo Palma il Vecchio che richiamano lo stile veneziano di Giovanni Bellini e Giorgione, a quelli di un altro artista della scuola veneziana, Jacopo Robusti, conosciuto in ambito artistico con il nome di  Tintoretto, autore del dipinto “Origine d’Amore”, sino allo stile veneziano più tardo di Giambattista Tiepolo. Il percorso artistico presentato in questa mostra è bello proprio perchè è caratterizzato da opere diverse l’una dall’altra stilisticamente ma anche cronologicamente.

Jacopo Palma il Vecchio, Venere, olio su tela, 1528

Jacopo Palma il Vecchio, Venere, olio su tela, 1528

Tintoretto “l’Origine di Amore” (1562)

Tintoretto “l’Origine di Amore” (1562)

Nonostante ciò, ho trovato alcune installazioni poco inerenti al tema esposto e l’idea è stata quella che la mostra, caratterizzata da non troppe opere (senza contare le riproduzioni), avesse bisogno di qualche elemento in più visto che non costa pochissimo.

Caratteristiche e Voto:

– Ambiente: 8,5  (La mostra ha luogo all’interno del Serrone della  Reggia di Monza  e della Rotonda Appiani, quest’ultima è particolarmente luminosa e i dipinti di Appiani sono una gioia per la vista. Lungo tutto il percorso sono presenti degli sgabelli per chi desiderasse concedersi una pausa).

– Costo: 8/10  (Il costo del biglietto per questa mostra prima di andarci mi sembrava appropriato, in seguito mi è sembrato esagerato, proprio per i motivi sopra esposti. Per curiosità, visto che non è la prima volta che lo faccio, sono andata a vedere il costo della mostra nelle precedenti sedi di Mantova e Torino e ho scoperto che Monza è la città dove il biglietto è costato meno ai visitatori. Mi ritengo fortunata!!

– Personale: 6,5 (Sono presenti poche persone all’ingresso e non sono state molto accoglienti e cordiali al di là del fatto che si vedeva che ero una studentessa e quindi non mi hanno richiesto di mostrare un tesserino che lo dimostrasse).

Questo slideshow richiede JavaScript.

24 gennaio – 4 maggio 2014

Reggia di Monza Viale Brianza, 1

Orari : da martedì a domenica 10.00 – 20.00

Costointero € 10,00; ridotto € 8.00

Annunci